Scacchi a Venezia Chess in Venice Schach im Venedig Шахматы в Венеции
     

Stalda-Monticelli 1921

Mario Monticelli nell’articolo di commemorazione dedicato a Giuseppe Stalda notò con rammarico come fosse andata perduta la documentazione delle sfide giovanili brillantemente sostenute da Stalda con lui, Hellmann, Szabados e gli altri giovani veneziani degli anni Venti.

Per fortuna qualcosa è riapparso, proprio nelle carte Monticelli, ottenute dalla famiglia del grande maestro assieme ai libri donati alla Biblioteca della F.S.I.

Una lettera e una partita che costituiscono un documento eccezionale:

Mirano, 20 Gennaio 1922

Egregio Cav. Ing. Miliani

 

Un po’ tardi, ma spero sempre in tempo, le mando il mio verdetto sulle partite, il cui giudizio Ella ha voluto gentilmente affidare alla mia vecchia esperienza.

Anzitutto, non per complimentarmi, ma per vera ammirazione le dirò che (per essere quelle partite giuocate in seconda categoria) sono tutte mirabilmente ben giuocate ed io mi sono trovato imbarazzato non poco per eliminare quelle che avevano, secondo me, meno pregi.

E deploro di avere avuto assai poco tempo disponibile, perché taluna di esse avrebbe meritato uno studio più lungo e più diligente.

Ad ogni modo, siccome qualche cosa bisognava pur fare, di eliminazione in eliminazione, sono arrivato a mantenere tre partite in gara: la Siciliana Stalda - Hellmann, la russa Hellmann - Monticelli e la Spagnuola Stalda - Monticelli.

Altra perplessità: a quale dare la preferenza di queste tre? Ho scelto l’ultima: la Spagnola Stalda - Monticelli. La regolarità con cui il Bianco sa mantenere il suo vantaggio, ottenuto nei primi tratti, ad onta degli sforzi del Nero per ottenere un contrattacco, che non può mai conseguire, e finalmente la chiusa semplice, ma elegantissima nella sua semplicità, mi hanno deciso di aggiudicare il premio a questa partita.

Rimetto al signor Hellmann tutte le undici partite e la prego di volere, a mio nome, portare a tutti i partecipanti di questa genialissima lotta, i miei più sinceri complimenti ed auguri per l’avvenire, che certo non mancherà, dietro alba così splendida, di riuscire brillantissimo.

Carlo Salvioli

Stalda - Monticelli, Venezia 30 ottobre 1921

1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ab5 f5 4.Cc3 Cf6 5.De2 Ac5 6.ef5 De7 7.Ac6 dc6 8.Ch4 Ad7 9.d3 O-O-O 10.Ag5 Df7 11.O-O Tde8 12.Ce4 Ce4 13.de4 g6 14.Ae3 Ae7 15.Cf3 Af6 16.g4 gf5 17.gf5 Dh5 18.Rh1 Thg8 19.Tg1 Tg4 20.Tg4 Dg4 21.Ad2 c5 22.Tg1 Dh5 23.Tg3 Ac6 24.Ag5 Ag5 25.Tg5 Dh6 26.De3 b6 27.Ce5! Ab7 (27...Te5 28.Tg8+- ) 28.Tg8! Dh5 29.De2! e il nero abbandonò; se 29...Ae4 allora 30.De4 Tg8 31.Da8 matto!